Pubblicato il

Corsi online: 3 benefici per chi già lavora

I corsi online hanno benefici? Antica diatriba. Secondo i critici, la risposta è no. Secondo gli esegeti, la risposta è sì. La verità è che è ormai oggettivo il successo delle università telematiche in Italia che hanno dovuto e saputo superare le resistenze di chi già c’era e di una cultura, la nostra, non troppo fiduciosa nei confronti della tecnologia. Ora i vantaggi di studiare a distanza non sono più declamati da promozioni o contenuti redazionali creati ad hoc bensì dalle vite di tutti quei ragazzi che, scoprendo come sfruttare una formazione in eLearning, hanno messo la loro vita in discesa. Con questa mini-guida cercheremo di sintetizzarvi cosa è accaduto a loro e cosa potrebbe succedere a voi se ne varete voglia. Buona lettura. Continua a leggere Corsi online: 3 benefici per chi già lavora

Pubblicato il

Van Gogh Alive e Arts Communication: l’importanza di comunicare l’arte.

A Roma sarà in corso fino al 26 Marzo di quest’anno un’esibizione davvero innovativa su uno dei più grandi pittori dell’Ottocento: Vincent Van Gogh. Proponendo 800 delle sue opere più importanti realizzate tra il 1880 e il 1890, corredate con tantissime documentazioni, fotografie e testimonianze della vita del pittore.

Van Gogh Alive – The Experience è un vero e proprio viaggio multisensoriale non solo nell’arte, ma nelle emozioni, nei pensieri e nelle realtà geografiche che segnarono la vita di questo artista così importante.

Grazie al sistema Sensory4™, attraverso più di 40 proiettori ad alta definizione, motion graphic multi canale e un sistema Dolby Surround degno di una sala cinematografica, le opere d’arte e le documentazioni verranno proiettate con colori vividissimi e una qualità cristallina sui muri, sugli schermi, sulle colonne, persino per terra, nella splendida location di Palazzo degli Esami.

A coronare il tutto, una colonna sonora di musica classica che riuscirà a far provare ai visitatori le stesse emozioni che ispiravano e segnavano la vita di Van Gogh, includendo brani di Vivaldi, Ledbury, Lalo, Schubert, Satie, Bach e Godard.

Anche i luoghi del pittore sono tutti presenti, dalla sua natia Olanda, passando per Parigi, Arles, Saint-Rémy e Auvers-sur-Oise. È qui che il Maestro creò tra i suoi capolavori più memorabili, che potranno essere esplorati durante la mostra in ogni loro più piccolo dettaglio.

L’opportunità è quindi quella di avventurarsi non solo nell’arte di Van Gogh, ma nel suo mondo, fatto di suggestioni, sentimenti, ispirazioni e accadimenti.

master arts communication a roma

L’opera di Van Gogh.

Ciò avviene anche e soprattutto per comunicare l’opera di un pittore intriso fino al midollo di emozioni, sensazioni, sentimenti spesso tormentati e una vita ricca di accadimenti. La sua incredibile potenza, sia a livello personale che artistico, è visionaria e drammatica e la sua arte non può che essere interpretata come una vera e propria esperienza, e non un semplice dipinto fatto di tecnica.

L’intenzione è quindi quella di permettere 40 minuti di pura vita e magnetismo, esplorando le pennellate di Van Gogh in maniera poetica e varia, proprio come la mente che le ha partorite.

L’importanza di comunicare l’arte.

Van Gogh Alive è un grande esempio di comunicazione artistica moderna. La peculiarità di questa esibizione famosa ormai in tutto il mondo fornisce un ottimo spunto quando si parla di Arts Communication e nuovi metodi di trasmettere l’arte a un pubblico che, ormai, fa affidamento su metodi e tecnologie molto diversi da quelli di un tempo.

Se fina 10 anni fa bastava un allestimento più innovativo per comunicare l’arte in maniera più efficace, ad oggi l’uso dei social media, delle proiezioni, del suono e dell’engagement sensoriale a tutto tondo è assolutamente indispensabile se s’intende comunicare con il visitatore.

Come viene specificato nel Master online in Arts Communication: l’arte di comunicare l’arte, proposto a Roma come in tutta Italia dall’Università Telematica Niccolò Cusano, si tratta di un linguaggio a sé stante, che ormai si ritrova a dover interagire con il linguaggio dello spettatore, fatto di videocontenuti, rete e social media.

Si tratta di un evento d’arte che non è solo un’esibizione, ma un vero e proprio caso di studio, da esaminare e a cui ispirarsi durante il proprio master online. Viene infatti dimostrata una grandissima capacità di combinare e conciliare nel giusto modo strumenti online ed offline, così da garantire un proseguo della propria esperienza anche su internet e sui propri canali: l’interazione con l’arte va a braccetto con l’interazione con il mondo.

Il master darà agli studenti tutti gli strumenti teorici e pratici utili e necessari per approcciare al mondo dell’Art Communication in maniera interdisciplinare, così da poter comprendere appieno il contesto più ampio con cui l’arte si rapporta e attraverso cui l’arte viene vissuta. Il fenomeno arte non è infatti immune ai mutamenti politici, economici, strategici e sociali a livello globale.

Attraverso questo master, quindi, gli studenti potranno approfondire cosa significa lavorare nel settore dell’arte contemporanea, conducendo un imprescindibile e fondamentale lavoro di ricerca e studio continuo (che non si fermano una volta concluso il master).

L’arte è infatti una conversazione aperta e continua, soggetta ai mutamenti che la circondano e che si esprime e si rinnova attraverso gli eventi artistici, le rappresentazioni, i convegni e le pubblicazioni.

Tutto questo in funzione dell’importanza di comunicare l’arte come patrimonio culturale, sociale e morale fondamentale per la vita dell’uomo e per la sua evoluzione personale e collettiva. Si tratta infatti di uno strumento di sensibilizzazione e comunicazione fondamentale, che nonostante la sua evoluzione resta alla base dell’interazione umana, che sia nei musei, per le strade, o in natura.