Pubblicato il

Tutto sui corsi finanziati dall’Inps che eroga Unicusano per voi

Corsi finanziati dall'Inps

I corsi finanziati dall’Inps non sono solo una realtà ma sono anche un’opportunità di crescere per chi vuole fare carriera dentro la Pubblica Amministrazione. Se, infatti, è vero che il passato è alle spalle e che ormai c’è consapevolezza circa il bisogno di andare avanti anche nella burocrazia, tra il dire e il fare c’è di mezzo la formazione. Una formazione che si inserisce all’interno del progetto sperimentale “Valore P.A.” che punta a finanziare il know-how dei dipendenti pubblici che abbiano voglia di mettersi in gioco. Se vi state guardando intorno, merita un po’ della vostra attenzione quello che l’INPS ha trovato presso l’università Niccolò Cusano. I suoi percorsi didattici, infatti, vanno ad esplorare con dovizia di preparazione e coscienza una serie di nicchie importanti da coprire. Ecco una prima importante infarinatura sul tema.

I corsi finanziati dall’Inps? Frutto di un’intuizione felice e cioè che dall’immobilismo atavico della burocrazia italiana si possa uscire solo con la cultura. Se Maometto non va alla montagna, la montagna va a Maometto e così ogni dipendente pubblico che abbia voglia di crescere come posizione e come preparazione personale può candidarsi a far parte dell’innovativo programma “Valore P.A.”.

A garanzia della qualità alta da tenere sempre, la didattica di questa formazione per pubblici dipendenti ha dei paletti da rispettare. Di base deve:

  • sviluppare know-how precisi e circoscrivibili;
  • mettere a fuoco ed affinare l’utilizzo di strumenti e comportamenti professionali attraverso attività di progetto sul campo e prove pratiche di verifica in situazioni reali;
  • esplorare campi ancora poco battuti del grande corpo burocratico.

Se vi candiderete, sappiate che l’elenco ufficiale dei partecipanti ai corsi di formazione professionale verrà pubblicato nell’apposita sezione del sito INPS con l’indicazione del corso al quale risulta iscritto ogni partecipante.

Prima di capire come tutto questo possa intrecciarsi con successo all’offerta didattica di Unicusano, vi ricordiamo che questa mini-guida la dovrete integrare con le informazioni degli articoli che ogni giorno pubblichiamo nel nostro blog tematico Trainingschool.unicusano e con le risposte che avrete alle domande che ci potete fare attraverso l’apposito form informativo.

Ora passiamo ai fatti.

Sviluppare pensiero divergente nel processo formativo

Volete diventare insegnanti moderni? Il corso di formazione in “Promozione e sviluppo dell’intelligenza emotiva – educazione al pensiero divergente nel processo formativo” di Unicusano è quello che fa per voi. Perché acquisterete un metodo di lavoro d’aula basato su concetti innovativi come il pensiero creativo, le capacità meta-cognitive, il clima favorevole per una partecipazione emotiva attraverso situazioni di sfida e i problemi da affrontare.

Partendo dall’assioma che, “se il principiante è colui che sa, il competente è colui che sa cosa fare con ciò che sa”, con questa formazione imparerete che l’insegnante non è colui che trasferisce il suo sapere agli studenti ma quello che ne asseconda in modo naturale il loro processo di apprendimento.

Le materie del processo formativo in questione sono:

  • Analisi del contesto scuola;
  • Che cos’è l’apprendimento;
  • L’ intelligenza emotiva;
  • La comunicazione efficace;
  • La didattica laboratoriale.

Imparare a gestire i conflitti nelle organizzazioni

Il corso di formazione in “La gestione dei conflitti nelle organizzazioni” di Unicusano è un’altra opportunità che potete cogliere tra i corsi finanziati dall’Inps. Si tratta solo di capire in quale area vi verrà insegnato ad agire meglio.

Cosa sa fare un esperto in  conflitti organizzativi? E’ in grado di analizzare e gestire situazioni preventive per evitare danni irreparabili e, soprattutto, si sa occupare di negoziare ed ottenere risultati definiti “win-win” in cui, cioè, non esiste la netta distinzione tra vincitori e sconfitti. Il tutto grazie ad un’azione sull’escalation di aggressività e sulla consequenziale competizione che un gruppo di lavoro genera in modo frequente.

Agire sui disturbi specifici di apprendimento

Perché nel progetto “Valore P.A.” rientra anche il corso di formazione in “Metodologie didattiche per i disturbi specifici di apprendimento” di Unicusano? Perché è ormai noto che i Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) presentano una componente evolutiva che comporta la loro manifestazione e|o atipia del processo di sviluppo, in base dell’età anagrafica della media degli alunni-studenti presenti nella classe.

Non solo. La caratteristica più importante dei DSA, scoperta da alcune ricerche, è che essi tendono ad accompagnare stili di apprendimento e altre caratteristiche cognitive specifiche che è basilare riconoscere per la predisposizione di una didattica personalizzata efficace.

Si tratta di agire per tempo per fare molto. Si tratta, nel vostro caso, di seguire le 60 ore di didattica snocciolate nelle 10 settimane previste con lezioni uniche da 6 ore l’una. Numeri per formarsi sulla prevenzione dei disturbi specifici di apprendimento su cui vale la pena investire.

Ora che avete appena girato la chiave della porta che vi farà accedere alla stanza dei corsi finanziati dall’Inps, non abbiate timore e seguite i nostri consigli. Con un po’ di coraggio e tanta voglia di saperne di più, usate i nostri canali ufficiali ed il web per saperne di più sul tema e… per farvi del bene.